Come vedere uno spettacolo alla Scala spendendo 11€
Milano

Come vedere uno spettacolo alla Scala spendendo 11€

Il Teatro alla Scala di Milano è senza dubbio il teatro più noto è importante d’Italia. Così famoso a livello nazionale e mondiale che non ha bisogno di presentazioni.

Fino a poco tempo fa credevo che per vedere uno spettacolo avrei dovuto sborsare parecchi soldi. Ma mi sbagliavo.

Durante il mio ultimo viaggio a Milano, nel mese di marzo, ho visto un balletto, Cello Suites, spendendo appena 11€. Tutto merito della mia migliore amica.

Inutile dire che i ballerini così come il violoncellista sono stati meravigliosi. La performance mi ha fatto restare con lo sguardo incollato al palcoscenico fino all’ultima nota. Il balletto era molto coinvolgente, e la coreografia, passo dopo passo, era in perfetta armonia con la musica.

Ma andiamo al dunque: Come si acquistano questi fantastici – incredibilmente economici biglietti??

 

Il giorno dello spettacolo il teatro metta in vendita 140 posti, nella terza e quarta fila della galleria.

Per aggiudicarseli è necessario seguire una procedura abbastanza facile, composta da più fasi.

Bisogna recarsi personalmente in via dei Filodrammatici, la via che costeggia il teatro a sinistra, alle 13. Li si troverà un addetto del teatro che procederà a registrare i nominativi dei presenti assegnando a ognuno un numero.

Alle 17 bisogna presentarsi di nuovo nello stesso luogo per l’appello. Verranno letti i nomi precedentemente registrati e sarà dato ad ognuno un bigliettino da consegnare in biglietteria per avere rilasciato il biglietto. Alle 17:30 comincia la vendita vera e propria , minore è il numero che vi è stato assegnato migliore sarò il posto.

Una volta comprato il biglietto basterà presentarsi all’entrata, non quella principale, ma accanto a quest’ultima sulla sinistra.

 

 È possibile assistere ad uno degli spettacoli in programma spendendo appena 11€. Un’occasione decisamente da non perdere per vedere alcuni degli artisti più bravi a livello internazionale dal vivo.

Rispondi