Girovagando per le rues del Marais
Parigi

Girovagando per le rues del Marais

Il Marais  è uno dei quartieri più belli e tipici di Parigi, famoso per essere il quartiere ebraico e gay-friendly. Situato sulla rive droite, si estende nel III e nel IV arrondissement.

marais marais

La parola Marais in francese significa palude, in passato questa area, che si trovava fuori dalle mura cittadine, era una zona paludosa. Nel XIII secolo dopo essersi insediati qui i Templari bonificarono l’area trasformandola in terreno coltivabile, che produceva prodotti agricoli destinati alla città.

Tra il 1500-1600 la nobiltà parigina si spostò nel Marais, dove fece costruire diversi hotel particulier, rendendolo il quartiere aristocratico della città. In seguito alla costruzione di Versailles e alla rivoluzione francese i nobili abbandonarono le loro belle abitazioni, che furono rimpiazzate da laboratori e botteghe artigiane.

vosges

Il quartiere non è stato coinvolto nel progetto di trasformazione urbanistica, commissionato da Napoleone III al barone Haussmann, che rivoluzionò completamente l’aspetto della città. Questo progetto prevedeva la creazione di ampi boulevards e avenues, la riorganizzazione degli incroci, il completamento della Grand Croisèe (due arterie stradali nord-sud e est-ovest che si incontrano in place du chatelet), di spazi verdi, stazioni ferroviarie e la costruzione di palazzi secondo regole ben precise.

Nel 1900 il Marais era molto degradato, tanto che si programmava di raderlo al suolo. Per fortuna, grazie al Ministro della Cultura, Malraux, venne approvato un piano di restauro e rinnovamento, che ridonò al Marais il  prestigio e la bellezza del passato, trasformandolo nel quartiere più di tendenza di Parigi.

le maraisle Marais

Passeggiare tra le sue strette viuzze significa camminare nella storia, è come mettere piede nella Parigi del passato.

E’ un quartiere affascinante, che mostra qual’era la morfologia della città prima che venisse completamente trasformata durante il secondo impero: un labirinto di strette stradine che si incrociano tra loro.

Ogni angolo è particolare e incantevole, si potrebbe passare un’intera giornata camminando per il Marais, passeggiando tra le boutiques, ammirando l’architettura dei palazzi, studiandone i più piccoli dettagli, ed esplorando i diversi vicoli alla scoperta dei mille angoli nascosti che ha da offrire.

le Marais

Place des Vosges, in passato place Royale,  è tra le piazze più antiche di Parigi. Suggestiva ed estremamente elegante, è d’obbligo vederla.  Fu fatta costruire su volere di Enrico IV di Francia, venne inaugurata nel 1612. E’ una piazza simmetrica, delimitata ai lati da 36 case, con i tipici tetti spioventi parigini e dai mattoni rossi e pietra bianca. Al centro della piazza c’è un grazioso giardino alberato con 4 fontane dove sostare a chiacchierare, leggere o mangiare qualche dolce. Nelle belle giornate è l’ideale godersi il sole in una delle panchine del parco.

Diversi sono stati i personaggi illustri, nel corso degli anni, ad abitare nelle case che si affacciano sulla piazza tra cui il cardinale Richelieu e lo scrittore Victor Hugo, autore de I Miserabili e Notre-Dame de Paris, la cui casa è tutt’oggi visitabile.

Place des VosgesPlace des VosgesPlace des Vosgesplace des vosges

A pochi passi dalla Senna si trova, in Place de l’hotel de ville, un tempo Place de Greve,  l’Hotel de ville, il municipio di Parigi. Riedificato diverse volte nel corso dei secoli, l’aspetto attuale risale alla ricostruzione del XIX secolo, in seguito all’incendio del 1871 che lo distrusse quasi completamente. L’Hotel de Ville, facilmente riconoscibile durante una passeggiata lungo rue de Rivoli, risalta per la sua imponenza e bellezza.

La facciata è grandiosa, lungo la sue superficie si susseguono più di 100 statue di personaggi illustri che hanno fatto la storia di Parigi tra cui Voltaire, André le Notre, Richelieu, Foucault e Rodin.  La piazza antistante viene vissuta appieno dai cittadini, durante i mesi invernali ospita la pista di pattinaggio sul ghiaccio, mentre d’estate alcuni campi da beach volley.

Hotel de ville

Place de la Bastille si trova dove in passato sorgeva il famoso e omonimo carcere. La Bastille è la fortezza che venne assaltata durante la Rivoluzione francese il 14 luglio 1789, data simbolo della rivoluzione e diventata festa nazionale. Oggi al centro della piazza si trova la colonna di Luglio, in onore dei martiri del 1830 e 1840. Sulla piazza si affaccia una struttura moderna che risalta agli occhi, l’Opèra Bastille, il secondo teatro d’opera di Parigi, inaugurato nel 1989.

Bastille

Place de la Republique è una delle piazze più grandi in città, in cui è piacevole trascorrere del tempo. Purtroppo ultimamente si è sentito parlare troppo spesso di questo luogo.

Al centro della piazza si trova la statua della Marianne, rappresentazione allegorica della Repubblica francese.  Marianne è una giovane donna che rappresenta i valori su cui si fonda la Francia, liberté, égalité e fraternité.

place de la republique place de la Republique place de la Republique

Ricco di ristoranti e cafè alla moda, negozi, boutique di vestiti vintage, gallerie d’arte e case signorili. Il Marais è un quartiere vivace, vibrante, pieno di vita e di gente che passeggia tra le sue strade. Assolutamente da non perdere, non si può andare a Parigi e non passare da qui!

 

Rispondi