Pavillon Monceau Hotel Paris
Dove alloggiare

Pavillon Monceau Hotel Paris

Il Pavillon Monceau si trova in rue Jouffroy d’Abbans n°43 nel XVII arrondissement, una zona residenziale, elegante, tranquilla e poco confusionaria in cui non ci sono attrazioni turistiche. L’hotel è situato a circa 300 metri dalla fermata della metro Wagram, da cui passa la linea 3. Il centro si raggiunge facilmente in pochi minuti data l’efficienza dei trasporti pubblici, ma se si vuole raggiungere la rive gauche si impiegano almeno 30 minuti. Quasi davanti all’albergo si trova la fermata dell’autobus n°31  che porta a place Charles de Gaulle, la piazza dell’Arc de Triomphe.

Il personale è stato molto gentile e accogliente. Appena arrivate ci hanno segnalato tutti i luoghi da non perdere…non sapendo che quella era la mia sesta volta a Parigi.

Nella hall ci sono un computer e una stampante per i clienti, che si sono rivelati particolarmente utili per effettuare il check-in online del volo di ritorno.

L’hotel mette a disposizione un servizio navetta per gli aeroporti, io e mia madre ne abbiamo usufruito per raggiungere Orly, al costo di 15€ a persona. E’ stato comodo non girare con i bagagli per la metro, dovendo cambiare treno 3  volte per raggiungere la nostra destinazione. Ma in passato non ho mai avuto problemi con la RER, entrambi gli aeroporti (C. de Gaulle e Orly) sono serviti dalla RER B.

 La nostra camera era al quarto piano con un balcone-finestra che affacciava su rue Jouffroy d’Abbans ideale per respirare l’aria parigina in qualsiasi momento della giornata.

La stanza era molto piccola, come spesso accade negli hotel francesi, tanto che abbiamo avuto problemi a far passare le valigie nello spazio tra la porta e il letto. Pulita e con tutto il necessario per la permanenza, TV, scrivania, mini-bar e bollitore  per preparare il tè. Il letto era comodo e i cuscini talmente tanto soffici che la testa ci sprofondava in mezzo.
Il Wi-Fi è gratuito in tutto la struttura e la connessione è abbastanza veloce, ma bisogna effettuare la registrazione ogni 24 ore.

La colazione è essenziale e semplice, viene servita in una sala a piano terra vicino  alla hall.  La scelta non è vasta specialmente per quel che riguarda la colazione salata, composta da salumi, pane tostato e uova sode.

Da buona italiana, cominciando la giornata con qualcosa di dolce non è stato un problema essendoci croissant, pain au chocolat, pancake, plumcake, mini baguette, nutella, marmellate e miele, yogurt, succhi di frutta, latte caldo, cioccolata solubile e (l’acqua sporca che all’estero spacciano per) caffè. Insomma, non ho sentito la mancanza delle uova strapazzate e della pancetta.

Trovare un hotel grazioso ed economico a Parigi, appena una settimana prima della partenza, può essere abbastanza difficile. Il Pavillon Monceau si è rivelato adatto alle nostre esigenze, avevamo bisogno di un luogo in cui dormire, pulito, ben tenuto, non troppo lontano dal centro e servito dalla metro ed è ciò che abbiamo trovato.

Rispondi