Il Real Alcazar di Siviglia
Siviglia

Il Real Alcazar di Siviglia

Il Real Alcazar di Siviglia è il palazzo reale più antico d’Europa, ed ancora oggi è la residenza ufficiale dei sovrani spagnoli quando sono in visita in città.
Il complesso dell’Alcazar è un luogo senza tempo, perfettamente conservatosi negli anni. Camminando per le sue sale si ha la sensazione che le lancette si siano fermate all’epoca della dominazione musulmana.
Senza ombra di dubbio è ciò che più mi è piaciuto del mio viaggio a Siviglia.
La cultura musulmana con i suoi usi, costumi e tradizioni diversi dai nostri mi ha sempre affascinato e intrigato.

L’Alcazar è caratterizzato da una bellezza esotica e da atmosfere romantiche da Mille e una notte. E’ un palazzo reale completamente diverso rispetto a quelli che si è soliti vedere in Europa.

gggg (FILEminimizer)

La costruzione del palazzo cominciò nel 913 sotto forma di fortezza. Nel corso dei secoli l’Alcazar subì diverse modifiche per volere dei califfi e dei sovrani che si succedettero.
Fu il re Pietro I di Castiglia, detto il Crudele o il Giustiziere, ad ordinare la costruzione di un palazzo in stile mudejar nel 1356. L’architettura mudejar è uno stile costituito dal connubio tra l’arte cristiana e quella musulmana, emblema della convivenza tra due popoli diversi, instauratasi in seguito alla Reconquista dei territori dell’Andalusia da parte dei sovrani cristiani.
Successivamente il palazzo subì modifiche, ampliamenti e trasformazioni per essere adattato al gusto dei tempi e alle esigenze dei regnanti.
Oggi il Real Alcazar è costituito da un complesso di palazzi che mescola armoniosamente molteplici stili architettonici: dal mudejar al rinascimentale, passando per il barocco.
E’ stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1987.

cas (FILEminimizer)

L’alcazar di Siviglia è un posto meraviglioso che affascina, incanta ed ammalia il visitatore trasportandolo in un’altra dimensione.
In tutto il palazzo regna la simmetria, l’ordine, l’armonia e soprattutto il colore.
Le pareti sono riccamente decorate, ricoperte di azulejos, piastrelle di ceramica, dalle mille fantasie geometriche e da varie tonalità di colore: azzurro, bianco, verde, nero, arancione.
Bellissimi e simili a delle stoffe finemente lavorate e intrecciate tra loro sono gli stucchi che adornano i muri delle sale dell’alcazar, curati nei minimi dettagli.

awa (FILEminimizer)

In tutto l’Alcazar viene data particolare importanza ad un elemento della natura: l’acqua. Presso la cultura islamica l’acqua viene accostata alla vita, per questo all’interno del palazzo vi sono diverse fontane e laghetti. Anche la posizione del palazzo non fu scelta in modo casuale, in passato il Guadalquivir, il fiume che attraversa Siviglia, arrivava quasi fino davanti l’entrata della struttura.

jnj

Tutte le sale e i cortili sono incantevoli, ma di un’impareggiabile bellezza è il Cortile delle donzelle, una delle stanze più rappresentative, suggestive ed eleganti di tutto il palazzo. Sembra fin troppo bello per essere vero, un gioiello dell’architettura: colonne, archi, stucchi, azulejos, ed una piscinetta rettangolare al centro del patio circondata da un piccolo giardino.
Questo cortile è la parte centrale del palazzo dove anticamente si svolgevano cerimonie e la vita pubblica.

alcazardonze (FILEminimizer)

Dal patio delle donzelle si accede in diverse stanze del palazzo tra cui il Salone degli Ambasciatori. Una volta all’interno di questa sala, posizionatevi esattamente al centro e alzate gli occhi per ammirare il meraviglioso soffitto, costituito da una cupola in legno a cassettoni minuziosamente lavorata.

Bella da togliere il fiato!

La stanza di forma quadrata, in base alla volontà del sovrano, doveva rappresentare la terra mentre il tetto, dalla forma semisferica, il cielo stellato.

salone ambasciatori

Una volta conclusa la visita del palazzo si accede ai giardini dell’Alcazar, un luogo magico e impressionante. Si potrebbe tranquillamente passar tutta la giornata a passeggiare lungo i sentieri dei giardini, respirando la tranquillità e il senso di relax dato dallo zampillio dell’acqua e dall’odore degli aranci e dei cipressi.garden (FILEminimizer)

Dai giardini si accede ai bagni di donna Maria de Padilla una sala di raccolta dell’acqua piovana. Maria de Padilla era la moglie segreta di Pietro il Crudele. La leggenda racconta che quest’ultimo innamoratosene fece uccidere il marito per sposarla, costei come reazione si sfregiò il viso con dell’olio bollente e successivamente si ritirò in convento.

nagni

Informazioni utili

Il costo della visita è di 9.50€, il biglietto ridotto 2€. L’audioguida costa 4€ ed è di fondamentale importanza per ripercorrere e comprendere la storia del palazzo e fare attenzione a quei dettagli che altrimenti non verrebbero notati. L’alcazar è aperto dalle 9:30 fino alle 19:00 da Aprile a Settembre, mentre da Ottobre a Marzo la chiusura è anticipata alle 17:00.

 

 

1 thought on “Il Real Alcazar di Siviglia”

Rispondi