Roma: veni, vidi…vici?
Senza categoria

Roma: veni, vidi…vici?

Roma mia cara,
quanto tempo è passato dall’ultima volta che ci siamo incontrate. Tanto, forse troppo.
Concederti il tempo necessario per vederti in tutto il tuo splendore è sempre stato tra i miei buoni propositi negli ultimi anni. Eppure ancora una volta, dopo tanta attesa sono solo di passaggio.
Ho appena 12 ore per viverti, ma so già che sono troppo poche anche solo per provare a capirti il più possibile.
Questo salto nella capitale non era decisamente programmato. Ho organizzato tutto appena 8 giorni fa. Una volta tornata da Cracovia pensavo che dovessero passare mesi prima di prenotare un nuovo biglietto aereo. Invece la vita è imprevedibile e piena di sorprese.
Se sono a Roma oggi è tutto merito dei miei parenti, amici e amici di amici che mi hanno permesso, tramite il loro voto, di essere tra i finalisti del Contest #AmiamoVienna al quale ho partecipato. Quindi  colgo l’occasione per ringraziare tutti. Per me è già una vittoria trovarmi qui!
Come da regolamento è previsto un incontro conoscitivo a Roma, con il caposquadra scelto, per poter selezionare i fortunati che parteciperanno il mese prossimo alla “caccia al tesoro virtuale” e che partiranno per Vienna. Ho già le dita incrociate!
Stamattina dopo aver dormito appena quattro ore sono andata all’aeroporto. Per la prima volta in vita mia, ho preso il volo senza valigia al seguito, ma con la borsa piena di cose perfettamente incastrate come in una partita di Tetris. Dovrei provare a farlo più spesso!
Visto che il mio incontro con David Pinto, il mio tour leader, è fissato per le 10:30 ho deciso di cominciare la giornata in un modo diverso dal solito. Incredibilmente piacevole.
Non potevo non venire qui una volta arrivata a Roma.
Questa è la vista che ho davanti agli occhi mentre scrivo.
Mica male, no?
img_2777-4

Rispondi